5 consigli social per le startup

bersaglio

Hai una startup e pensi di affacciarti sul modno dei social media? Credi che comparire sui canali social possa essere un buon investimento per il tuo neonato business? Probabilmente è così, ma prima di lanciarti a capofitto, prenditi qualche minuto e leggi questi consigli che abbiamo per te.

1 Analizza la concorrenza

Uno dei modi migliori di imparare è quello di osservare cosa fanno gli altri, soprattutto se lo fanno bene. Inoltre sappiamo che qualsiasi idea, prima di essere effettivamente sviluppata, parte dall’analisi di ciò che esiste già. Quindi la prima cosa da fare è analizzare cosa fanno i tuoi competitors, quali piattaforme di comunicazione usano, come si muovono all’interno di quelle piattaforme e capire quali sono le cose che possono essere utilizzate per la tua startup. È sempre bene tenere presente le differenze tra te e il competitor che vai ad esaminare, soprattutto in termini di dimensioni dell’azienda e di parco clienti iniziale: alcuni modelli di comunicazione (anche social) sono scalabili, mentre altri non lo sono, quindi fai attenzione.

L’importante, in ogni caso, è trarre ispirazione e cogliere qualche idea per la tua strategia, ma NON copiare: il popolo dei social media non apprezzerebbe.

2 Crea la strategia

Ora ti sei fatto un’idea di cosa fanno i tuoi principali concorrenti, ma questo non basta. Ora arriva la parte più difficile (ma al contempo la più affascinante): creare la strategia, ossia decidere quali contenuti proporre al tuo pubblico e soprattutto come proporglieli. Sapere cosa pubblicare, infatti, non è abbastanza. Ci sono degli aspetti altrettanto importanti, come scegliere quando postare, analizzando i dati di traffico e cercando di capire quale giorno della settimana e a che ora il tuo pubblico è più ricettivo. Oppure quante volte postare, perché la frequenza di pubblicazione è altrettanto importante. Infine, ultimo ma non ultimo, regala al tuo pubblico contenuti interessanti (qualità piuttosto che quantità) e condivisibili.
In ogni caso ricorda sempre la regola fondamentale: prima crei la strategia, poi i profili social. Quando sbarchi su un social network gli utenti si aspettano che quella sia la tua voce ufficiale: non deluderli.

Come start up hai una grande possibilità: quella di costruire il tuo brand da zero e scegliere come si muoverà la tua comunicazione… non sprecarlo!

3 Parla, chatta, rispondi, comunica

A questo punto ecco una domanda: risponderesti a una mail di un possibile cliente che chiede informazioni? Ovviamente sì, quindi dovrai fare lo stesso anche con il pubblico social: parla, rispondi, comunica e sfrutta la possibilità che ti sei creato.
La vera svolta per la tua start up può essere il filo diretto con i tuoi clienti (o potenziali tali) che hai la possibilità di creare tramite i social media.

Molte aziende utilizzano i social media come servizio clienti: valuta se anche per te può essere una buona idea.

4 Coltiva il tuo pubblico

Cerca di sviluppare i rapporti con gli utenti. Mostra gli uomini e le donne che ci sono dietro al marchio, le passioni, le unicità e i sentimenti, in modo tale da poter comunicare non solo come business, ma anche come persona.
Come nella vita di tutti i giorni, le persone tendono a fidarsi di ciò che dicono le altre persone piuttosto che di ciò che dicono le aziende. Dunque se qualcuno ha provato il tuo prodotto e ne parla bene, tienilo in considerazione, cerca di approfondire il rapporto con lui e trasformalo in un “ambasciatore” del tuo brand: una persona che parla bene di te vale molto più di quanto pensi, soprattutto per una startup che ha bisogno di visibilità e di buona e genuina pubblicità.

5 Non avere paura di sperimentare (ma fallo con competenza!)

Non ci sono regole fisse nel mondo dei social media, ma solo buon senso, buon gusto e buoni consigli. Non aver paura di provare cose nuove (immagina il primo “pazzo” che ha deciso di rispondere ai commenti con solo una emoticon o una GIF), nuovi metodi comunicativi; non temere di aggiustare il tiro di tanto in tanto, di creare nuovi mix e nuovi linguaggi. Se trovi qualcosa che funziona crea una strategia che giri intorno alla tua nuova scoperta.

Un ultimo consiglio: non improvvisare, cerca sempre la supervisione di qualcuno del mestiere. Circondati di collaboratori competenti e il successo della tua startup sarà un po’ più vicino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...